“Vite in movimento” diventa una rubrica settimanale

rifugiati 2Spunti di riflessione importanti , momenti di condivisione, voglia di confrontarsi e con dividere un’esperienza. Può senz’altro ritenersi un’esperienza riuscita quella di “Vite in Movimento” iniziativa  che si è svolta il 5 dicembre organizzata sabato scorso dal Villaggio San Francesco con il Patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo.

La giornata si è aperta con l’inaugurazione della mostra “Immagini Migranti”, che rimarrà visitabile nell’atrio del Palazzo Comunale fino al 13 dicembre ad ingresso gratuito, che raccoglie circa trenta foto donate dal fotoreporter Francesco Malavolta, fotogiornalista che collabora con varie agenzie fotografiche nazionali ed internazionali, con organizzazioni umanitarie quali l’UNHCR e l’OIM e dal 2011 documenta, per conto dell’Agenzia dell’Unione Europea “Frontex”, quel che accade lungo i confini marittimi e terrestri del Continente.

Molto interessante, tanto da sforare abbondantemente i tempi previsti, senza però perdere di interesse ed attenzione, la tavola rotonda “Parole Migranti” che si è svolta nella  sala del Consiglio Comunale. Per circa due ore operatori dell’informazione, amministratori, rappresentanti delle associazioni che svolgono accoglienza, singoli cittadini, si sono confrontati cercando di sviscerare criticità e metodi di comunicazione, con il risultato di avvicinarsi, darsi occasioni di approfondimento. Un incontro non banale, non scontato, con idee a confronto. Ruoli, opinioni, realtà diverse se si parlano ed hanno voglia di ascoltarsi possono crescere e far crescere. Punti di contatto per collaborare e svolgere ognuno nel migliore dei modi il proprio compito. DImostrazione che quando si hanno argomenti e temi, nonché voglia di ascoltarsi anche il tempo, che sembra sempre mancarci, vola. Un incontro che, nella volontà degli organizzatori, darà vita anche a qualcosa di più stabile, strutturato e cadenzato.

In linea con questo, prenderà il via dal nostro giornale www.piazzadellenotizie.it la rubrica che riporterà lo stesso nome dell’iniziativa “Vite in movimento” e che sarà online dal 4 gennaio.

Uno spazio aperto di confronto e informazione su un fenomeno epocale che ci riguarda da vicino. Pubblicheremo contributi di esperti e operatori del settore, racconteremo le storie di chi è rifugiato e pubblicheremo tutto quello che ci permetterà di offrire una comunicazione il più possibile coerente alla realtà che ci circonda.

La rubrica sfrutta anche la collaborazione già attiva da qualche tempo con Welfareweb il blog che si occupa temi sociali e che dal prossimo anno partirà con una nuova organizzazione e veste grafica molto interessanti.

Fabio Ceseri

 

 

{lang: ‘it’}
Print Friendly