Trenitalia – In estate il solito ritornello di tagli e soppressioni di treni

Anche quest’anno Trenitalia si appresta a tagliare nel mese di agosto il treno da Firenze per Borgo San Lorenzo delle 14.40. Il tema della soppressione estiva di questa corsa, dopo le polemiche dell’anno scorso, era stato oggetto di due incontri alla presenza dell’assessore Ceccarelli e dei dirigenti di Trenitalia e di una specifica richiesta da parte dell’Amministrazione Comunale di Borgo San Lorenzo, contraria alla soppressione.

Nel corso degli incontri ci fu assicurato che il tema sarebbe stato affrontato in considerazione degli effetti negativi della soppressione.

Non è stato così o almeno al Comitato non risulta.

Non abbiamo ricevuto nessuna informazione in merito, né crediamo ne abbia ricevuta l’Amministrazione Comunale di Borgo S. Lorenzo, silente in modo anomalo, data la sua presenza al tavolo assieme al Comitato con l’Assessore Ceccarelli, quando questi si prese l’impegno di dare risposta sulla soppressione o meno del 14.40 entro Maggio 2015. Quindi, abbiamo scoperto che anche quest’anno Trenitalia chiude per ferie, sfogliando l’orario in rete. Lasciando a piedi una media di 50 persone, secondo i dati rilevati dagli ispettori regionali sul 14.40 a luglio scorso.

A questo si aggiunge il caldo per l’aria condizionata rotta sui Minuetto e inesistente sui vecchi Aln mentre si riaffacciano casi di ritardi indecenti come quelli registrati anche nella giornata di ieri con gli oltre 80 minuti di ritardo sul 6806 (Borgo- Firenze delle 7.23) e i 33 minuti del 6820. Il “Comitato Mugello attaccati al treno” conferma la contrarietà a ogni soppressione di corse in qualsiasi periodo dell’anno e chiede con forza che la linea mantenga quel minimo di efficienza da poco raggiunta.

Si tratta di servizi di pubblica utilità che i pendolari e i viaggiatori pagano con le tasse e con l’abbonamento. Tutto l’anno. Anche ad agosto.

{lang: ‘it’}
Print Friendly