TRASPORTI MUGELLO-CHIANTI-FIRENZE: Arrivano i rimborsi per i possessori degli abbonamenti Ataf&Li-nea a “tariffa integrata”





I cittadini dei comuni dell’area metropolitana di Firenze che usano le linee urbane e extraurbane non pagheranno un euro in più rispetto al vecchio sistema dell’integrazione tariffaria provinciale che non siamo stati in grado di confermare per il 2012 a causa dei tagli al bilancio della Provincia da parte del Governo”. Questo è quanto affermato dall’Assessore a Trasporti e Mobilità Stefano Giorgetti nel presentare l’avviso che spiega le modalità di rimborso per i cittadini già titolari di un abbonamento che consentiva di utilizzare il servizio urbano ed extraurbano.

Questo il testo completo dell’avviso:

“A seguito del venir meno del sistema integrato tariffario che consentiva fino al 31.12.2011 di utilizzare i titoli di viaggio emessi da Ataf&Li-nea sui mezzi del servizio extraurbano dei lotti 2 e 3 (AMV Autolinee Mugello Valdisieve e ACV Autolinee Chianti-Valdarno), che penetravano nell’area cosiddetta Metropolitana, la Provincia di Firenze e i Comuni di Impruneta, Bagno a Ripoli, Greve in Chianti, Fiesole, Calenzano e Vaglia hanno concordato i seguenti interventi a favore dell’utenza direttamente interessata dalla soppressione della tariffa integrata:

1) I possessori di un abbonamento Ataf&Li-nea in corso di validità non più utilizzabile sui mezzi di AMV e ACV, che necessitano di acquistare un abbonamento al servizio di trasporto extraurbano, possono inoltrare ad Ataf&Li-nea richiesta di rimborso dell’importo corrispondente alle mensilità residue dal 1° gennaio 2012 fino alla naturale scadenza del titolo.

Il rimborso, che sarà integrale per le mensilità non usufruite, è condizionato all’acquisto di un nuovo abbonamento al servizio extraurbano (mensile, trimestrale o annuale), che unitamente al tesserino identificativo rilasciato da AMV e ACV dovrà essere esibito al momento della presentazione della richiesta di rimborso. Le richieste dovranno essere presentate entro il 31 gennaio 2012 e il rimborso sarà effettuato entro il 30 aprile 2012. Le modalità per la presentazione della richiesta di rimborso, unitamente al fac-simile, saranno pubblicate sul sito web della Provincia nei prossimi giorni.

Per quanto riguarda il nuovo abbonamento al servizio extraurbano, i Comuni di residenza provvederanno, con le modalità e nei tempi che saranno resi noti successivamente, al rimborso dell’eventuale differenza tra il costo del nuovo abbonamento al servizio extraurbano e il costo del corrispondente (in termini di durata) abbonamento al servizio urbano.

2) I possessori di un abbonamento Ataf&Li-nea in corso di validità che hanno necessità di continuare ad utilizzare tale titolo di viaggio e in più di acquistare un nuovo abbonamento al servizio di trasporto extraurbano, saranno  rimborsati dai Comuni di residenza, con le modalità e nei tempi che saranno resi noti successivamente, dell’intero costo dell’abbonamento al servizio extraurbano, fino alla scadenza dell’abbonamento Ataf&Li-nea di cui sono attualmente  in possesso.

Alla scadenza di detto abbonamento Ataf&Li-nea, gli utenti che acquisteranno un abbonamento mensile Pegaso integrato urbano + extraurbano saranno rimborsati dal Comune di residenza dell’importo corrispondente alla differenza tra il costo dell’abbonamento mensile Pegaso e il costo dell’abbonamento mensile urbano di Ataf&Li-nea.

I rimborsi saranno effettuati per gli abbonamenti utilizzabili fino al mese di dicembre 2012 compreso.

Si precisa che i rimborsi suddetti saranno effettuati ai soli abbonati che fino al 31 dicembre 2011 hanno usufruito della tariffa integrata e che al momento della richiesta di rimborso dovranno dichiarare che il percorso che utilizzavano e utilizzeranno è ricompreso nell’area a tariffa unica integrata dell’area Metropolitana (ad esempio per quanto riguarda il Comune di Greve in Chianti il rimborso sarà effettuato ai soli abbonati residenti nella frazione San Polo).

Si precisa anche che i biglietti di corsa semplice e gli abbonamenti mensili Ataf&Li-nea continueranno a valere sui mezzi extraurbani di AMV e ACV limitatamente alle tratte in sovrapposizione. Lo stesso vale per i titoli di corsa semplice e abbonamento mensile ACV e AMV che potranno essere utilizzati sui mezzi Ataf&Li-nea sempre limitatamente alle tratte in sovrapposizione.

 Sarà pubblicato domani, sul sito della Provincia e dei Comuni interessati, il dettaglio delle tratte e delle linee urbane ed extraurbane utilizzabili.





{lang: ‘it’}
Print Friendly

Trackbacks

  1. […] della Provincia da parte del Governo”. Questo è quanto affermato Continua a leggere la notizia: TRASPORTI MUGELLO-CHIANTI-FIRENZE: Arrivano i rimborsi per i possessori degli abbonamenti Ataf&… Fonte: […]