Toscana. Nel 2016 in crescita del 40% i casi di case pignorate andate all’asta

In Toscana nel 2016 le pubblicazioni di vendita di immobili alle aste giudiziarie sono passate da 12.170 a 17.045, il 40%. Secondo i dati resi noti oggi dal Sunia-Cgil di Firenze e da Federconsumatori, nella sola provincia di Firenze sono raddoppiate (da 1.389 a 2.744), e nei primi mesi del 2017 le esecuzioni immobiliari sono arrivate a quota 180, con un incremento costante.

Secondo il sindacato, questo è dovuto alle nuove norme introdotte nel dl Salvabanche, “che consente agli istituti di credito di espropriare o mettere all’asta e vendere la casa del debitore in tempi brevissimi, superando cosi i tradizionali problemi delle esecuzioni forzate”.

Questo, secondo Cgil, Sunia e Federconsumatori, rende “sempre più difficile immaginare una soluzione abitativa per i nuclei familiari ‘vittime’ della situazione, che spesso non hanno alcun paracadute”.

Sentiamo Paola Galgani, segretaria della Camera del Lavoro di Firenze.

 

 

{lang: ‘it’}
Print Friendly