TERREMOTO: Trema la terra (4.8 di magnitudo) con epicentro in Garfagnana ma avvertita in Toscana e Emilia. Non si segnalano danni





terremotocapitale

Forte scossa di terremoto in Garfagnana, nella Toscana settentrionale, avvertita chiaramente sia in Toscana che in Emilia. La scossa di terremoto che ha colpito la Toscana ha avuto epicentro in Garfagnana, secondo l’Ingv, con profondita’ 15,5 km e una magnitudo di 4,8. La scossa di e’ verificata alle 14.48. Le localita’ prossime all’epicentro del terremoto registrato in Garfagnana sono Castiglione Garfagnana, Villa Collemandina, Pieve Fosciana e Fosciandora. Sono in corso le verifiche da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile rispetto ad eventuali danni a persone e/o cose. Paura in città ed in Provincia di Firenze e in Emilia (Bologna, Modena, Reggio Emilia), ed addirittura a Milano, per la forte scossa di terremoto che è stata avvertita, soprattutto ai piani alti delle case. Anche se non si segnalano danni a cose o persone, la popolazione è apparsa subito spaventata, con numerose chiamate alle forze dell’ordine e tutti subito ad annunciare la notizia attraverso i social network. Mezz’ora dopo la scossa di terremoto che ha colpito la Garfagnana, in Emilia non sono segnalati danni a cose e persone ma le verifiche sono ancora in corso. A dirlo e’ il responsabile della Protezione Civile dell’Emilia-Romagna Maurizio Mainetti. La scossa e’ stata avvertita con particolare intensita’ nell’alto Modenese, nei comuni di Fiumalbo, Frassinoro e Pievepelago. ”Per ora non sono stati segnalati danni, e’ quanto emerge dai primi contatti. E’ successo da poco. So che in alcuni comuni sono stati fatti uscire dalle scuole i bambini che si trovavano ancora nelle aule. Abbiamo aperto la sala operativa unificata, e’ qui anche il prefetto”. E’ quanto spiega il residente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli che aggiunge: ”l’epicentro ci e’ stato segnalato tra Garfagnana e Lunigiana”. Molta paura, ma, al momento almeno, non risultano danni a cose o persone. Ai carabinieri di Castelnuovo Garfagnana, al momento, non risultano chiamate ne’ a loro ne’ ai Vigili del Fuoco per quanto riguarda danni ingenti a cose o a persone, ma sicuramente la paura e’ stata forte. La popolazione si e’ riversata nelle piazze dei paesi e, adesso, e’ ammassata nelle aree ritenute ‘sicure’ e individuate dalla protezione civile come tali. Intanto si sta mettendo in moto la macchina della protezione civile per far fronte a possibili situazioni emergenziali. Il terremoto è stato seguito da uno sciame di altre 8 scosse, ancora in atto, tutte intorno ai 2 di magnitudo, e profondi dai 7 ai 15 chilometri.

{lang: ‘it’}
Print Friendly