TENNIS: Continuano gli ottimi risultati per il Circolo Terrarossa di Vicchio





Prosegue l’ottimo momento degli atleti del Circolo Terrarossa di Vicchio con una serie di successi e di prestazioni di alto livello. I protagonisti si confermano Daniele Capecchi e Arianna Tricarico, i quali danno seguito alla propria attività in continua crescita con buonissimi risultati. Nelle ultime settimane, Capecchi ha partecipato al Torneo Challenger di San Marino e a 4 tornei Futures in varie località italiane: Appiano (MI), Este (FE), Piombino (LI) e Trieste. In questi tornei è riuscito a sconfiggere giocatori in classifica ATP ed in due occasioni (a Este e Piombino) ha superato entrambi i turni di qualificazione per approdare al tabellone principale, sfiorando i suoi primi punti ATP in carriera. C’è andato vicino in particolare al Torneo di Piombino, in cui ha sconfitto nettamente nelle qualifiche Rigamonti (6-3; 6-1) e Della Tommasina (7-5; 6-4), per poi uscire al primo turno del tabellone dopo una gara molto combattuta contro il neozelandese Simpson (7-6; 3-6; 4-6). Splendido periodo di forma anche per Arianna Tricarico che ha trionfato al Torneo Open Country Club in Val d’Aosta, battendo in finale Elena Campigotto (7-6; 4-6; 6-2); bella prova pure all’Open di St.Vincent con la chiusura del torneo in quarta posizione. I due atleti vicchiesi hanno espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti, sottolineando che tutto ciò è favorito dall’ambiente del circolo in cui si preparano, dagli ottimi allenamenti programmati dal coach e dal supporto costante di tutto il gruppo Terrarossa. Estremamente soddisfatto pure il Coach Giuseppe Malevolti che afferma: “I nostri ragazzi stanno proseguendo alla grande la propria attività. L’obiettivo prefissato per Capecchi è di conquistare i punti ATP nel medio-lungo termine, mentre per Tricarico puntiamo al raggiungimento della classifica 2.6 entro il finale di stagione. E’ da sottolineare la prova di Arianna Tricarico, la prima donna mugellana a vincere un torneo Open, risultato eccezionale per un piccolo circolo come il nostro che riesce a portare due suoi atleti ai vertici del tennis nazionale. Inoltre, una menzione particolare la merita tutto il gruppo dei ragazzi più piccoli che si impegnano sempre con grande entusiasmo”.





{lang: ‘it’}
Print Friendly