SANT’AGATA: In Mugello la farina più antica d’Europa





30 mila anni fa una piccola comunità di uomini si è accampata nei pressi della Sieve a est di Barberino. Lì ha vissuto per un’intera estate, ha fabbricato strumenti di pietra scheggiando selce portata dalle zone costiere della Toscana o dal Monte Conero, si è procurata il cibo raccogliendo erbe e radici e cacciando gli animali, ha costruito e usato un focolare per cuocere i cibi, illuminare e scaldarsi,  ma – fatto assolutamente straordinario –  ha anche ricavato una farina macinando le radici della tifa, una pianta palustre molto diffusa nelle  zone umide, le cui foglie intrecciate venivano usate per produrre cesti, stuoie, indumenti.

E’ di questa sensazionale scoperta, che documenta la farina più antica finora nota in Europa e prodotta da uomini dediti esclusivamente alla caccia e alla raccolta di erbe spontanee, che Filippo Bellandi, Paolo Gucci e Renzo Modi parleranno a S.Agata (Scarperia) domenica 23 ottobre presso il Museo archeologico, in occasione della XXI Settimana della Cultura Scientifica promossa dal MIUR, cui l’associazione Mu.S.A.-Musei Sant’Agata ha aderito come gli altri anni.

Una presentazione ricca di immagini mostrerà il sito, gli scavi, i reperti e le scoperte scientifiche scaturite dopo anni di studi e ricerche interdisciplinari. Ma si potranno ammirare dal vivo anche gli strumenti originali prodotti da quei nostri lontani progenitori, che colpiscono per la loro accurata lavorazione e la funzionalità delle forme. Occasione preziosa perché tali reperti sono gli unici per ora visibili dal pubblico. Seguirà una dimostrazione di macinatura delle radici di tifa, di intreccio delle foglie e una esposizione dei cibi dell’uomo primitivo. Il Villaggio preistorico ricostruito  a dimensioni naturali accanto al museo, con capanne completamente arredate in ogni particolare, farà poi  immergere il visitatore  in un’atmosfera evocativa della vita quotidiana durante i millenni della preistoria. Un’esperienza conoscitiva ed emotiva a cui tutti sono invitati, adulti e ragazzi.

{lang: ‘it’}
Print Friendly