RUFINA – Controllati e arrestati due persone per coltivazione di marijuana.

Durante il weekend appena trascorso, i Carabinieri della Stazione di Rufina coadiuvati da personale della Stazione di Londa ed unità antidroga del nucleo cinofili di Firenze, hanno tratto in arresto, due italiani del posto per coltivazione, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Nella circostanza, nel proseguire un’attività investigativa iniziata lo scorso settembre, hanno individuato l’abitazione di proprietà di B.U., fiorentino, classe ’66, abitante in quella zona all’interno della quale erano stati costruiti due laboratori per la coltivazione e la crescita delle piantine di marijuana.

Rufina marujana 1

I Carabinieri una volta all’interno della proprietà rinvenivano nel giardino, occultate in fusti, svariate buste sottovuoto contenenti complessivi kg. 3,600 di marijuana già essiccata, mentre nell’abitazione due stanze dedicate alla coltivazione di 69 piante di marijuana alte circa 1 mt., dotate di impianto di illuminazione e ventilazione, nonché un bilancino di precisione, una macchina per il sottovuoto e la somma di denaro contante pari ad euro 4.360, provento dell’attività di spaccio. Il denaro è stato rinvenuto all’interno dell’armadio della camera da letto nascosto nella custodia di un CD ROM ed all’interno della tasca del giubbotto dell’uomo. Le sostanze stupefacenti, piante, materiale rinvenuto, denaro contante, e porzione dell’abitazione utilizzata per la coltivazione di stupefacenti, sono stati posti sotto sequestro.

Proseguendo l’attività iniziata di mattina presto, i Carabinieri hanno arrestato sempre per il reato di coltivazione, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente un altro cittadino del luogo, O.C., di origini siciliane, classe ’79. L’uomo, nel corso della perquisizione presso la sua abitazione veniva trovato in possesso di svariate buste sottovuoto contenete circa 94 grammi di marijuana essiccata, mentre all’interno della camera da letto, in due locali abusivi, ai quali era possibile accedere tramite l’armadio della camera da letto, una coltivazione di 118 piante di marijuana alte circa 60 cm, dotate di impianto di illuminazione e ventilazione, nonché un bilancino di precisione e la somma di denaro contante pari ad euro 500, provento dell’attività di spaccio.

Rufina marujana 2

La sostanze stupefacenti, piante, materiale rinvenuto, denaro contante, e porzione dell’abitazione utilizzata per la coltivazione di stupefacenti, sono stati posti sotto sequestro.

I due arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Firenze – Sollicciano, a disposizione della magistratura fiorentina

{lang: ‘it’}
Print Friendly