Rufina – Ancora un tentativo di truffa ai danni di un’anziana

Carabinieri del Nucleo RadiomobileIeri mattina, intorno alle ore 11:30, in Rufina, un finto agente assicurativo chiama una donna di 82 anni al telefono di casa, annunciandole che il proprio figlio era in stato di fermo in questura per un incidente stradale ed aveva bisogno di soldi per non essere ancora trattenuto, preannunciandole che di lì a poco sarebbe passato un avvocato dell’assicurazione per ritirare il denaro.

L’anziana donna, per fortuna, non si è fatta prendere dal panico e ha riferito all’uomo che avrebbe chiamato la nuora perché in quel momento non aveva molta disponibilità economica. Dopo aver chiuso la telefonata con il fino assicuratore, contattava il figlio il quale avvertiva i Carabinieri della Stazione di Rufina.

I militari intervenuti immediatamente con personale in abiti civili, si appostavano sia all’interno dell’abitazione che nei suoi pressi, in attesa del finto avvocato, il quale però, avendo probabilmente capito che il giochetto questa volta non aveva funzionato, non si presentava

{lang: ‘it’}
Print Friendly