Primarie MILANO – Una nota delle comunità straniere

Ieri si sono concluse le primarie del PD a Milano per scegliere il candidato a Sindaco per questo partito. Momento di partecipazione che ha visto però lo svilupparsi di numerose polemiche non solo dopo il risultato, ma anche durante le fasi di voto soprattutto riguardo la partecipazione di varie etnie a questo appuntamento. Al di la del fatto di non vedere il problema di questa partecipazione in quanto le primarie del PD ormai è un appuntamento aperto a tutti e non si capisce come mai persone che vivono e partecipano alla vita di una comunità e in questo caso quella Milanese, non possono scegliere chi potrà eventualmente governare.

Sul web poi, ci sono stati anche “scivoloni” come la pubblicazioni di foto “farlocche” riguardo a una lunga fila in attesa di votare a un seggio delle primarie a Milano risultata poi una fila di persone fotografate in attesa alle poste di Prato. Relativamente alla partecipazione alle primarie PD, pubblichiamo un interessante nota riguardo le polemiche dell’acceso al voto nelle primarie che riguarda le comunità straniere.

“Le comunità straniere di Milano sono orgogliose di promuovere la partecipazione al voto per le primarie del centrosinistra”.

Comincia così il comunicato dei rappresentati degli stranieri residenti diffuso attraverso la Comunità di Sant’Egidio.

“E’ questo un primo importante passo per essere soggetti attivi nel processo democratico di partecipazione politica. Abbiamo organizzato volantinaggi e punti di informazione per far conoscere come e dove si deve votare. Siamo sorpresi delle pregiudiziali dichiarazioni, che si stanno diffondendo sui media e i social network sui cittadini non nati in Italia che, a pieno diritto, vanno a votare alle primarie milanesi”.

La nota porta la firma di Maryan Ismail per la comunità somala, di Francesco Wu per il coordinamento delle associazioni cinesi, di Lorena Ramirez per Unione solidaria donne latinoamericane in Italia, di Gary Jacome per Asociacion latinoamericana de albitros de futbol, di Claudio Antoniassi per Nuevo mundo, di Soledad Villa per Mariposa amicizia e solidarietà e di Cesar Aliaga per Asociacion Koricancha.

“Non capiamo – prosegue la nota – come qualcuno possa adombrare voto di scambio, o altro per chi ha qui la sua vita che vuole essere democraticamente piena e vuole sentirsi parte di una comunità più ampia, quella di tutti i milanesi”.

 

cinesi in fila primarie

 

cinesi foto Tirreno

{lang: ‘it’}
Print Friendly