Palio Nazionale delle botti, Suvereto (LI) è campione d’Italia!





Cinque minuti. Tempo di gioire.

E’ la squadra di casa di Suvereto ad aggiudicarsi il titolo di “Campione d’Italia” nella finalissima del Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino edizione 2012 che si è svolta Domenica proprio tra le mura e per le vie del bellissimo borgo Toscano.

Al via Atleti rappresentanti di dieci Comuni giunti da tutta la penisola, ognuno dei quali si era aggiudicato il diritto di partecipare alla finale sbaragliando la concorrenza in una serie di gare di spinta alla botte che si sono svolte durante tutto l’anno nelle tappe intermedie.

Suvereto, Vittorio Veneto, Furore, Castiglione in Teverina, Refrontolo, Corropoli, Serrone, Avio, Marsciano e Maggiora le rappresentative in gara con solo il Comune di Furore che a pochi istanti dalla partenza della finalissima decide di ritirarsi per le difficili condizioni meteo.

Si rimane dunque in nove, la pioggia battente, il cuore che batte a mille all’ora…

E’ tempo della fase eliminatoria in cui vengono disputate tre batterie. Suvereto, Corropoli e Maggiora si aggiudicano la prima posizione  in batteria e di conseguenza le prime posizioni nella griglia della finalissima seguiti da

Refrontolo, Marsciano e Vittorio Veneto in seconda fila e Avio, Castiglione in Teverina e Serrone schierati nelle ultime posizioni.

Pronti, via! Una finale al cardiopalma con gli spingitori costretti per 5 lunghissimi minuti (questo il tempo medio di percorrenza del circuito) a maneggiare le botti impregnate di acqua gareggiando su di un fondo reso impraticabile dall’enorme quantità di acqua caduta dal cielo in pochi minuti; una gara difficile e sofferta fino all’ultimo e non priva di colpi di scena, come l’incredibile sorpasso del comune di Vittorio Veneto che poco prima del traguardo finale scavalca la compagine di Corropoli.

Spinto dal grande incitamento dei compaesani sparsi lungo il tragitto sul traguardo si è dunque imposto il Comune di Suvereto, seguito da Maggiora, piccolo Comune in Provincia di Novara. Come detto appassionante la sfida per il gradino più basso del podio con Vittorio Veneto che grazie al sorpasso sul filo di lana sfila la terza posizione ai Campioni d’Italia uscenti di Corropoli. Giù dal podio anche Refrontolo seguito poi da Avio, Marsciano, Castiglione in Teverina ed in ultima posizione Serrone.

Tempo di godere per gli amici di Suvereto che porteranno al collo il titolo di campioni per un intero anno in attesa dell’appuntamento con la finale 2013 già programmata a Castiglione in Teverina.

(foto da terredelvino.net)

{lang: ‘it’}
Print Friendly

Comments

  1. tonolli silvio says:

    io c’ero a suvereto non è andata cosi. che dire di tutte le contestazioni prima della gara? a che titolo suvereto era testa di serie di un girone? e suvvia la giornata è stata rovinata dagli organizzatori non dal tempo perchè a quello per fortuna non si comanda