Marradi – Un bilancio di previsione con scelte volte al sostegno e allo sviluppo della comunità marradese.

marradi ponte

Un bilancio di previsione con scelte volte al sostegno e allo sviluppo della comunità marradese.

Ed è il sindaco Tommaso Triberti a sottolinearlo: “Abbiamo iniziato un cammino, sapevamo che non sarebbe stato facile, ma i risultati iniziano ad arrivare – spiega -. Lo stiamo facendo, nella riqualificazione del paese con un investimento importante che sta dando un nuovo volto al centro storico. Lo stiamo facendo grazie all’ASL – continua il sindaco – nella realizzazione della struttura del 118, ma anche negli investimenti nelle frazioni com’è avvenuto a Lutirano e Popolano, e ora continueremo. Lo stiamo facendo investendo su cultura e turismo. Lo stiamo facendo – aggiunge – dando sgravi fiscali alle nuove imprese e molto altro. Tutto è perfetto? Assolutamente no, ma è un paese che ha ricominciato a muoversi e a crederci, è un paese che ha tutte le potenzialità, e – conclude il sindaco Triberti – noi dobbiamo continuare ad alimentare e stimolare questo coraggio”.
Anche il bilancio di previsione 2016, approvato di recente dal Consiglio comunale, pone attenzione a famiglie e a imprese, mantenendo lo stesso livello dei servizi e le misure di sostegno già attivate lo scorso anno. Restano infatti invariati i servizi asilo nido, trasporto scolastico e mensa scolastica, sempre tra i più bassi di tutta la zona (e in particolare la mensa con il costo pasto molto basso, fermo a 3,50 euro).

Cala per il terzo anno consecutivo la Tari (di 179.000 euro a partire dal 2013, di quasi 40.000 solo quest’anno). E inoltre vengono confermate le agevolazioni a famiglie con disabili e alle nuove imprese.
Per l’assessore al Bilancio e vicesindaco Rudi Frassineti si tratta di: “Un bilancio con elementi positivi, specie per quanto riguarda il contenimento dei costi per le famiglie e la costante riduzione della Tari, che più di tutte pesa sulle tasche di famiglie ed imprese – sottolinea -. E tutto questo in un contesto non facile di ulteriori tagli, sia a livello nazionale che regionale. Inoltre, con la scelta di estinguere i mutui fatta lo scorso anno – continua – abbiamo eliminato interessi per 150.000 euro l’anno, con un risparmio notevole per Comune e cittadini. Non tocchiamo e ritocchiamo i servizi, rinnoviamo le agevolazioni perché – precisa – la volontà dell’Amministrazione è quella di ridurre il peso su famiglie ed imprese e favorire le energie presenti sul territorio”. E tra gli impegni dichiarati, proseguirà l’azione di recupero evasione Tares, Tari, Imu, dopo che sono state completamente aggiornate le banche dati e rettificati gli errori in larga parte dovuti a problemi tecnici del gestore.
Riguardano il turismo, Romagna Toscana e Parco Letterario Campaniano i progetti di promozione e sviluppo del territorio sui quali investirà in particolare l’Amministrazione.

{lang: ‘it’}
Print Friendly