MARRADI: Inaugurata la “Casa dell’acqua”





MARRADIfontanello 1Marradi ha la sua “Casa dell’Acqua”: “Fresca, frizzante e controllata!”. L’impianto di acqua pubblica di qualità realizzato da Gruppo Hera, Consorzio Con.Ami, Adriatica Acque srl insieme al Comune, è stato installato nel parcheggio di via Bernabei. All’inaugurazione erano presenti il sindaco Tommaso Triberti e gli assessori all’Ambiente e all’Istruzione Andrea Sartoni e Marzia Gentilini, Giorgio Sagrini del Consorzio Con.Ami e Alberto Sebastiani di Adriatica Acque srl, con una partecipazione nutrita degli alunni delle scuole medie.

La “Casa dell’Acqua” è una sorta di “fontana tecnologica”: dai distributori viene erogata gratuitamente acqua liscia mentre l’acqua gasata ha un costo di 5 centesimi al litro (si potranno pagare direttamente in monete, oppure con una chiavetta ricaricabile, che si potrà richiedere al numero verde di Adriatica Acque 800323800).

“L’acqua è un bene comune che non va assolutamente sprecato, ma anzi valorizzato e tutelato – tiene a ricordare il sindaco Tommaso Triberti -. L’acqua pubblica ha in sé un valore sociale di cui tutti i cittadini devono esser consapevoli – aggiunge -, le giovani generazioni sono molto più motivate, determinate e responsabili, e loro sono l’investimento sul futuro. La “Casa dell’Acqua” – spiega – rappresenta quindi un’opportunità per ricordare ancora una volta che bere acqua del rubinetto è una scelta sicura, economicamente vantaggiosa e sostenibile. Insomma, il messaggio che vogliamo dare è che l’acqua dell’acquedotto è una scelta di qualità – sottolinea -, è buona e controllata, è amica dell’ambiente. E fa risparmiare!”.

In occasione dell’inaugurazione, sono state consegnate in regalo borracce ai bambini eMARRADIfontanello 2 distribuite bottiglie in vetro. E per tutta la settimana l’acqua gasata sarà gratis.

Informazioni tecniche e risparmi

L’acqua erogata dal maxi fontanelllo proviene direttamente dalla rete idrica pubblica, di proprietà del CON.AMI e gestita da Hera, viene solo refrigerata e “gasata” con l’aggiunta di anidride carbonica alimentare, senza altri trattamenti.

Per l’installazione dell’impianto, CON.AMI si affida a Adriatica Acque s.r.l., azienda partecipata dal Gruppo Hera e da Marche Multiservizi, che ha messo a punto negli anni lo specifico progetto “La Casa dell’Acqua”, mentre Hera sostiene il costo del basamento sul quale viene montata la “Casa dell’Acqua” e garantisce la qualità dell’acqua insieme a tutti i servizi tecnici indispensabili a preservare la continuità dell’erogazione.

MARRADIfontanello 3Da un punto di vista della sostenibilità, ipotizzando un’erogazione giornaliera media di 1.250 litri da una “Casa dell’Acqua” si ottengono i seguenti benefici ambientali, ogni anno: 450 mila litri erogati; circa 300 mila bottiglie in plastica risparmiate; 375 svuotamenti di cassonetti per la raccolta della plastica risparmiati; circa 50 tonnellate di Co2 non emesse in atmosfera (grazie alla mancata produzione e trasporto delle bottiglie in plastica); 20 tir in meno sulle strade adibiti al trasporto di acqua in bottiglia (vetro e plastica); 25 tonnellate di petrolio risparmiate per la produzione e il trasporto delle bottiglie in plastica. A questi vantaggi per l’ambiente si uniscono i risparmi per le famiglie, calcolati in 90 mila euro all’anno, per i cittadini che utilizzeranno la “Casa dell’Acqua”.

{lang: ‘it’}
Print Friendly