MARRADI: In 40.000 per la “Sagra delle Castagne e del Marron Buono”





marroni_mugelloAnche se la produzione castanicola quest’anno è stata limitata, la tradizionale kermesse che si è svolta nel paese dell’Alto Mugello è stata un indiscusso successo, con circa 40.000 presenze stimate alla 51° edizione appena conclusa.

Marroni in quantità limitate ma le leccornìe non sono certo mancate, con tortelli, marmellate e torte, castagnaccio, marrons glacés, “bruciate”, biscotti, birra e tanto altro ancora… come degustazione e vendita di specialità gastronomiche, prodotti del bosco e sottobosco, prodotti artigianali e commerciali, con un’ampia vetrina dei prodotti tipici dei e produttori locali all’ingresso della manifestazione. E successo hanno riscosso anche le iniziative collaterali, come la mostra di pittura di Enrico Visani, le iniziative del Centro culturale Dino Campana ed i vari appuntamenti che si sono susseguiti nelle quattro domeniche d’ottobre.

Soddisfatto il sindaco di Marradi Tommaso Triberti, che ringrazia gli organizzatori, i produttori locali e tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione: “E’ stata una produzione magra a causa della stagione che non ha creato le condizioni giuste per la crescita e la maturazione del marrone ed anche per il cinipide che ancora non è stato debellato, ma la manifestazione – continua – è stata senza dubbio un successo, ed ha richiamato tantissimi visitatori che nelle quattro domeniche d’ottobre hanno letteralmente invaso strade e piazze. E ne siamo lieti, perché significa che questa nostra manifestazione non é solo un fiore all’occhiello di Marradi e del Mugello ma della Toscana”.

Ora a Marradi già si pensa alla 52esima edizione: “Dobbiamo puntare a valorizzare tutta la filiera legata al castagno – sottolinea il sindaco Triberti -, anche in previsione dell’Expo di Milano 2015 col Centro di studio e documentazione sul Castagno di Marradi che sta lavorando insieme ad altri enti per essere presente all’evento con una ‘vetrina’ di Igp e Dop di tutta Italia. E a questo proposito – conclude il sindaco Triberti -, ci tengo a ringraziare il consigliere delegato e presidente del Centro del Castagno Elvio Bellini che sta mettendo un grande impegno nella valorizzazione di questa importante eccellenza, di cui si parlerà anche nel convegno in programma il 28 novembre”.

{lang: ‘it’}
Print Friendly