MARRADI: Appello al governo per togliere la licenza SIAE su piccoli concerti dal vivo





rock contestNessuna più particolare licenza ma una semplice segnalazione al Comune per la musica dal vivo con un massimo di 200 partecipanti.

Come già avanzato da un’iniziativa in sede parlamentare, anche il Consiglio comunale di Marradi con un ordine del giorno, proposto dal vicecapogruppo di maggioranza Marco Milani e approvato all’unanimità, chiede al governo che possano essere eseguite “senza più particolari licenze, ma con una semplice segnalazione ad uno sportello del proprio Comune” “la musica dal vivo con un massimo di 200 partecipanti”, “la musica eseguita con strumento meccanico con un massimo di 200 partecipanti”, “la musica dal vivo e rappresentazioni teatrali eseguite da associazioni onlus o senza scopo di lucro realizzate per la raccolta di fondi a scopo benefico”, “la musica dal vivo e rappresentazioni teatrali svolte da scuole a scopo formativo e didattico”. In altre parole, si chiede di esentare da adempimenti Siae (licenza e pagamento) questo tipo di manifestazioni.  Nell’ordine del giorno si sottolinea che “l’attività svolta da associazioni di volontariato e locali del comune di Marradi è motivo di promozione turistica e ricreativa di un territorio, come il nostro, che vuole rimanere vivo e investire su se stesso per poter invertire la curva demografica in continua discesa”, ed ancora che la “l’attività di musica dal vivo è spesso motivo di raccolta fondi per le associazioni e cooperative sociali che svolgono un’attività volontaria nei confronti delle persone in difficoltà e disagiate”.

Discussione intensa si è svolta sull’odg presentato dal capogruppo di maggioranza Viola Ciaranfi, con la richiesta al governo di rivedere la normativa sulla Tares a favore di famiglie e imprese: il documento è stato poi approvato con i voti della maggioranza e l’astensione del consigliere di minoranza Bassetti. E tra i lavori, oltre a due interrogazioni formulate dal gruppo di minoranza su sito internet e pulizia strade, anche la modifica del regolamento del Consiglio comunale, che ha permesso la formazione delle commissioni consiliari. La commissione Affari Generali composta da Andrea Pieri e Marco Milani per la maggioranza e Gabriele Miniati per la minoranza; commissione Garanzia e controllo è composta da Viola Ciaranfi e Elvio Bellini per la maggioranza e Paolo Bassetti per la minoranza; infine la commissione per l’aggiornamento dello statuto e regolamento del Consiglio Comunale è composta da Viola Ciaranfi e Marco Mlani per la maggioranza e Paolo Bassetti per la minoranza.

{lang: ‘it’}
Print Friendly