MAGGIO MUSICALE FIORENTINO: L’ente commissariato dal Ministro Ornaghi





maggiomusicalefiorentinoIl ministro dei Beni culturali Lorenzo Ornaghi ha avviato le procedure amministrative per il commissariamento del Maggio Fiorentino. Secondo quanto si apprende, il nome del commissario si conoscera’ non prima di sette giorni cosi’ come prevede la normativa sul procedimento amministrativo.

L’annuncio del commissariamento del Maggio musicale era atteso a Firenze, dove il consiglio di amministrazione della Fondazione presieduta dal sindaco Matteo Renzi aveva ‘perso’ tre membri negli ultimi mesi: Paolo Fresco e Mario Primicerio come rappresentanti dei soci privati e, due giorni fa, Antonio Marotti, designato dal ministero dei Beni culturali, facendo scendere cosi’ da sette a quattro i membri del cda mentre il numero minimo dei componenti e’ fissato in cinque. Ma piu’ in generale la situazione di crisi del Maggio musicale, segnata anche da un forte sbilancio dei conti, era emersa con forza con la firma di dieci licenziamenti di dipendenti (poi ridottisi a otto) il 31 dicembre scorso. Poco prima che fosse nota l’attivazione delle procedure di commissariamento da parte del ministro Ornaghi la sovrintendente Francesca Colombo ha convocato per oggi alle 14.30 una conferenza stampa nel ‘Piccolo’ del Teatro comunale.

{lang: ‘it’}
Print Friendly