Londa – Un programma ricco di iniziative caratterizzerà quest’anno a Londa le celebrazioni per il 71° anniversario della Liberazione

25-aprile

Il primo appuntamento è per il 25 aprile con le celebrazioni ufficiali: alle 10,30 nella Chiesa della Santissima Concezione si celebrerà la Santa Messa in suffragio dei caduti, successivamente da Piazza Umberto I partirà il corteo per la deposizione delle corone ai Caduti, al Parco della Rimembranza e in via Jacopo Ricci. Alle 11,30 si svolgerà, in piazza Umberto I la commemorazione con le autorità locali.

Al termine della cerimonia ufficiale alle 11,40 sarà inaugurata, nella sala consiliare, la mostra fotografica “In Ricordo” a cura di Yuri Materassi. Si tratta di un’esposizione composta da 36 immagini che racconta l’esperienza di Elio Materassi, nonno dell’autore, internato nel lager nazista di Arb.Kommando nr. 7 di Sandbostel nel nord della Germania.

Le iniziative proseguiranno giovedì 28 aprile alle 21,15 nella sala del Consiglio Comunale con la presentazione del libro di Elio Materassi “Quarantaquattro mesi di vita militare- Diario di guerra e prigionia”. Il libro racconta del secondo conflitto mondiale con un figlio che tramanda la memoria del padre Elio, internato nei campi di prigionia tedeschi alla fine della guerra. Elio, il protagonista-scrittore del diario, racconta gli eventi con la splendida semplicità di un ragazzo, che parte militare e si ritrova, dopo l’armistizio del 1943, ad essere un internato “IMI” (Internati Militari Italiani), uno dei 650.000 Uomini che hanno detto no all’arruolamento nell’esercito collaborazionista della Repubblica Sociale Italiana. Perteciperanno: il Sindaco di Londa Aleandro Murras, l’Assessore Barbara Cagnacci, il Consigliere Regionale Serena Spinelli, il Sindaco di Pontassieve Monica Marini, Stefano Gamberi di Aned, Marco Grassi di ANEI, Paolo De Simonis dell’Università di Firenze, il figlio di Elio, Orlando Materassi coordinerà il dibattito Stefano Galli di ANPI.

Infine venerdì 6 maggio alle 21 al circolo ARCI di Londa sarà presentato il documentario “Il Castagno d’Andrea la notte più lunga” di Stefano Ballini con  le testimonianze dei sopravvissuti all’Eccidio di Castagno D’Andrea avvenuto il 13 e 14 aprile 1944 nella frazione del Comune di San Godenzo. Successivamente si svolgerà l’assemblea pubblica per la costituzione della sede ANPI di Londa.

 

{lang: ‘it’}
Print Friendly