L’azzurra Incerti e l’etiope Beyu trionfano alla Roma-Ostia

La 37 esima edizione della mezza maratona Roma-Ostia va all’etiope Megersa Beyu, capace di primeggiare con lo stupefacente tempo di 59’58”, nuovo record della manifestazione. Tra le donne successo azzurro con la siciliana Anna Incerti, già vincitrice nel 2009, giunta da sola al traguardo stabilendo con 1h 9’ 6” sia il primato personale che della competizione, nonché al momento miglior prestazione europea dell’anno. Il nuovo percorso della mezza maratona romana ha così esaltato le prestazioni del crono con due nuovi record che hanno rappresentato la ciliegina sulla torta di una 37emisa edizione da incorniciare. Gli 11566 iscritti si sono dati battaglia regalando uno spettacolo anche a colpo d’occhio davvero indimenticabile. Grande soddisfazione naturalmente per la splendida vittoria della portacolori delle fiamme Azzurre, che ha saputo condurre una gara praticamente perfetta, al fianco della portoghese Jessica Augusto per 18 Km prima di piazzare l’allungo decisivo. “Avevo paura della volata della portoghese sapendola più forte di me sulle distanze brevi – ha raccontato Anna incerti al termine della gara – ho così optato per una scelta tattica del genere anticipando ogni possibile altra soluzione. Sono molto contenta del risultato ottenuto ad un mese da Osaka: era per me un punto interrogativo visto anche il numero esiguo di allenamenti fatti nelle ultime settimane ma chi ci avrebbe mai creduto? I miei complimenti all’organizzazione per l’eccellente soluzione di percorso che hanno trovato: veramente spettacolare, molto veloce e senza vento”.

Tra gli uomini, alle spalle del vincitore Beyu trionfa lsempre l’Africa con i keniani Kimurer Joel Kemboi (1h00’05”) e Chebii Abraham (1h00’07”). Per i colori azzurri, buona la prova di Ruggero Pertile, settimo classificato, con il nuovo primato italiano in 1h03′. La splendida giornata di sport capitolina si è completata con la “Non Competitiva” di 5 chilometri che ha visto la partecipazione di più di 350 amatori e appassionati di running. Il successo è andato al giovane Alessio Mastroianni, tesserato per l’Esercito Sport Giovani, che ha tagliato per primo il traguardo all’interno degli impianti sportivi dell’Eur in 16’18”.

{lang: ‘it’}
Print Friendly