In tanti con Fabio Bresci e la sua famiglia

Pubblichiamo un post apparso sulla pagina Facebook della Lega Nazionale Dilettanti Delegazione della Toscana. Un ricordo molto bello di Fabio Bresci morto questa notte nella sua abitazione di Rufina. Il ricordo di chi lo ha conosciuto bene ed ha potuto apprezzare le sue doti umane e sportive. Un grande uomo che mancherà a molti.

 

Erano in tanti alle Cappelle della Misericordia della Rufina per salutare Fabio Bresci, il vicepresidente Lnd e per decenni presidente del CRT, deceduto la scorsa notte per una grave malattia. In tanti, giovani e vecchi del mondo del calcio, in tanti che avevano conosciuto Fabio Bresci per il suo lavoro di dottore commercialista revisore contabile anche insieme alle BCC, per il impegno da volontario della Misericordia della Rufina dove era vicegovernatore, cuoco alle cene sociali, autista dell’ambulanza nelle emergenze. In tanti che lo avevano conosciuto nella vita di paese tra cene e giochi tradizionali, tra hobby o semplici quattro chiacchiere in piazza. E proprio alla Rufina, con la Rufina, aveva cominciato a fare il dirigente di calcio, il presidente, non inseguendo solo il risultato sportivo ma sempre prestando attenzione ai problemi del movimento del calcio dilettante e giovanile della LND. Un impegno appassionato e da qualificato addetto ai lavori che poi lo ha portato ad essere eletto presidente del Comitato Regionale Toscano nell’ottobre del1998. Un impegno a 360 gradi che in breve lo ha messo in orbita nel mondo FIGC tanto da ricoprire, nel Settore Giovanile e Scolastico, il ruolo di consigliere del direttivo dal 2008 e il ruolo di vicepresidente dal 2014.
Un impegno a 360 gradi nei confronti di tutto lo sport tanto da essere dal 2001 fino al 2013 Vice Presidente vicario del Coni Regionale Toscano durante i due mandati del presidente Ernesto Rabizzi e successivamente del presidente Paolo Ignesti.
Un impegno a 360 gradi che lo ha portato dal 2013 a essere Componente del Comitato Direttivo e Componente del Comitato di Gestione – Tesoriere del Museo del calcio.
Poi la decisone di passare la mano a livello regionale e di approdare, dal 28 gennaio 2017, ai vertici come vicepresidente della LND.
Acclamato da tanti in tutta Italia, abbracciato da tanti oggi vicini alla famiglia, dai tanti, tantissimi che domani riempiranno la chiesa di San Martino in piazza della Rufina dove alle 16,30 sarà celebrata la cerimonia funebre, dove, grazie all’impegno della Misericordia e dell’amministrazione comunale ci saranno sedie e un maxischermo per chi non troverà posto in chiesa ma sarà comunque accanto a Fabio

{lang: ‘it’}
Print Friendly