In attesa di Der Zahrar Voschankh – Il Carnevale Saurano.

Alle 11 di stamani mattina

Dopo mesi di sole, siccità è arrivata la “dama bianca” nel borgo di Sauris Zahre, da sabato 04 febbraio si sono intensificate le precipitazioni nevose e nella nottata tra domenica 05 e lunedì 06 febbraio un bel manto di circa 35 cm. di neve fresca sono scesi ad imbiancare questo splendido borgo.

Al momento sta nevicando copiosamente, ma sembra che in serata il meteo sia in miglioramento, da mesi aspettavamo la neve soprattutto per i nostri ospiti e turisti amanti degli sport invernali.

E poi la coreografia sabato 25 febbraio sarà la giornata più divertente dell’anno, venite a Sauris Zahre a scoprire uno dei carnevali più antichi dell’arco alpino. Der Zahrar Voschankh, maschere di legno tradizionali che ricoprono il volto e celano personaggi buffi e antichi, le Riké le maschere belle e giovani, vestite di bianche con il volto velato, che ancora oggi sono ancora così belle e in cerca di marito, il Rölar con il suo volto annerito dalla fuliggine, che anima i borghi scuotendo questi antichi “campanelli” richiamando a raduno le persone per uscire in maschera, portando scompiglio e allegria in ogni dove e poi il Kheirar “lo spazzino”, colui che spazza via l’inverno con la sua scopa e che assieme al Rölar anima il raduno delle maschere nel borgo di Sauris di Sopra e la camminata nel bosco verso il borgo di Sauris di Sotto, rischiarata dalle lanterne, perché il Carnevale Saurano si festeggia di notte, con una suggestiva discesa nel bosco e ci auguriamo che la neve tenga.

 

Info: Ufficio Turistico IAT tel. 0433.86076 e-mail [email protected] web www.sauris.org

Fabiana Gorassini

 

Rolar e Kheirar

Carnevale saurano con neve

{lang: ‘it’}
Print Friendly