FIRENZE: Prosegue la lotta alla vendita di alcolici fuori orario. Tre denunce





Tre denunce per i gestori di altrettanti minimarket, sorpresi a vendere alcolici al di fuori dall’orario consentito. E’ questo il risultato di una serie di controlli effettuati dalla Polizia Municipale (nucleo di Polizia commerciale) lo scorso finesettimana nella zona di Santa Croce. Obiettivo verificare il rispetto dell’ordinanza emessa dal prefetto di Firenze a dicembre sul divieto di vendita di bevande alcoliche dopo le 22. Per la precisione i controlli sono stati effettuati in via Verdi, via dei Benci, via dei Macci, via dell’Agnolo, piazza Santa Croce, via Pietrapiana e piazza Sant’Ambrogio. Nella serata di sabato tre esercenti di altrettanti minimarket sono stati sorpresi a vendere alcolici dopo le 22: uno in via dei Macci (in dettaglio quattro bottiglie di birra), uno in via dell’Agnolo (due bottiglie di vino) e uno in via Verdi (una bottiglia di limoncello). Per tutti è scattata la denuncia. I controlli sono proseguiti sia nella notte fra sabato e domenica (fino alle 3) e sono stati sono stati estesi sia alla vendita per asporto di bevande alcoliche in qualsiasi contenitore, anche bicchieri di carta o di plastica portati dagli avventori all’esterno di pub, bar e locali di somministrazione in genere (come previsto appunto dall’ordinanza del Prefetto), sia alla somministrazione di bevande alcoliche ai minori di anni sedici. Non sono però state riscontrate altre irregolarità. I controlli sono ripresi ieri sera senza particolari segnalazioni.

{lang: ‘it’}
Print Friendly