DUATHLON: Successo per la prima edizione della gara all’interno dell’Autodromo del Mugello. Oltre 500 al via





duathlon3Si è chiusa oltre le più rosee aspettative la prima prova del Circuito di Duathlon che si è disputata sabato 2 marzo nella suggestiva cornice dell’Autodromo del Mugello. Oltre 500 i partecipanti che hanno costretto gli organizzatori di TRIevolution Sport Eventi a non accettare ulteriori iscrizioni:  elevata anche la qualità degli atleti presenti.

Le prime a partire sono state le oltre 70 donne: un via sotto il segno della luce verde del semaforo dell’Autodromo. Nel corso del giro di corsa, in testa si è formato un terzetto composto da Charlotte Bonin, Giorgia Priarone e Elena Petrini ed a seguire a 30” l’emergente Chiara Ingletto. Nella prova ciclistica (4 giri di pista) resa dura dal vento forte e dal tracciato non certo pianeggiante, il terzetto è rimasto compatto e il gap dalle inseguitrici è aumentato. Nell’ultima frazione di corsa di 2,9 km  – corrispondenti a poco più di metà tracciato – Petrini e Bonin sono andate in fuga e si sono giocate la vittoria finale in un esaltante fotofinish lungo il suggestivo corridoio della pit-lane, sotto l’arrivo dove era presente il Presidente della Federazione Luigi Bianchi che con la bandiera a scacchi ha accolto la vittoria di Charlotte Bonin (Fiamme Azzurre) con il tempo di 1h7’54” sulla giovane Elena Petrini (Minerva Roma) s.t., al terzo posto Giorgia Priarone (TD Rimini) 1h8’29”, quarta Chiara Ingletto (Firenze tri) 1h09’17 e quinta Veronica Signorini (Cremona Stradivari) 1h10’38”.

La categoria maschile è partita cinque minuti dopo ed ha visto subito formarsi un terzetto composto da Daniel Hofer, Matthiasduathlon4 Steinwandter e da Fabio Villari costretto poco dopo al ritiro per foratura. A qualche secondo l’olimpionico Davide Uccellari poi il vicecampione mondiale di winter triathlon Daniel Antonioli e Alessio Picco. Per due terzi di gara Hofer e Steinwandter hanno tentato una fuga, ma un gruppo piuttosto numeroso ha poi ripreso il duo ed è giunto in T2 compatto. Primo ad uscire dalla zona cambio è stato il napoletano Alessandro D’Ambrosio poi a seguire tutti i migliori. Nei 2,9 km del tracciato di corsa ha preso qualche secondo di margine Steinwandter (Alta Pusteria) 57’23” che ha tagliato il traguardo al primo posto su Daniel Hofer (C.S. Carabinieri) 57’26”, terzo Davide Uccellari (Fiamme Azzurre) 57’30”, quarto Alessio Picco (TD Rimini) 57’47” quinto il giovane Dario Chitti (CUS Parma) 57’51”.

Molto suggestive le premiazioni – dal palco abitualmente utilizzato dalla Moto GP – con l’inno nazionale ed alla presenza del Presidente Nazionale Luigi Bianchi. Soddisfatti gli organizzatori di TRIevolution Sport  Eventi che in poco più di una settimana hanno raddoppiato le iscrizioni a questa unica ed affascinante gara facendo registrare un partecipazione tra le più alte di sempre.

Da evidenziare la partecipazione all’evento dell’Amministratore Delegato  di Mugello Circuit Paolo Poli che ha preso parte alla gara (280° assoluto e 13° fra gli amatori, con 1.17.36) grazie al quale è stato possibile organizzare un evento multidisciplinare in sicurezza nella pista da sempre utilizzata dai campioni del motomondiale e dalla Ferrari.

duathlon1Collateralmente si è disputata nella zona paddock un’esibizione riservata alle categorie giovanili che ha visto partire oltre 100 giovanissimi provenienti per la gran parte dalle squadre ciclistiche della provincia di Firenze richiamate dall’Associazione “We are bikers- respect us” di Marco Cavorso che si occupa di sicurezza dei ciclisti.

duathlon2

{lang: ‘it’}
Print Friendly