CICLOTOUR: La pioggia non frena la passione. Il prossimo anno Campionato Italiano?





Ciclotour 2014Malgrado Giove Pluvio ci abbia messo lo zampino nel frenare i tanti iscritti che, viste le avverse condizioni meteo al momento della partenza, non si sono poi presentati al via, può essere senzaltro considerata positivamente la settima edizione del Ciclotour Mugello. Che è filata liscia con un’ottima organizzazione, nessun problema per gli atleti, l’ottimo funzionamento dei ristori approntati lungo il percorso. E malgrado un po’ di delusione per gli organizzatori che hanno lavorato alacremente per mesi, la risposta e gli apprezzamenti dei quasi duecento atleti al via (gli iscritti, malgrado da giorni le previsioni non fossero favorevoli, erano stati circa 800), dei responsabili federali, è stata un conforto ed un invito a rilanciare. Tanto è vero che, nel corso delle premiazioni, il presidente del Ciclotour Mugello, Mario Innocenti, ha annunciato che, per il prossimo anno, è stato chiesto di inserire, con buone possibilità di essere accolto, l’appuntamento mugellano come gara di Campionato Italiano, come per altro già stata.

“Siamo dispiaciuti, spiega Mario Innocenti, ma purtroppo il meteo è l’unica cosa che non possiamo ne controllare ne prevedere a lungo tempo. Malgrado questo però noi abbiamo fatto tutto in modo che la manifestazione si svolgesse regolarmente e per far vivere a chi ha sfidato la pioggia dell’inizio comunque una giornata speciale. Per questo mi sento di ringraziare particolarmente tutti i volontari, tutti coloro che hanno raddoppiato gli sforzi perché la macchina, come è successo realmente, funzionasse perfettamente a dispetto delle difficoltà. E questo ci da grande entusiasmo per lavorare, già da oggi, per una prossima edizione ancora più grande.”

C’era un po’ di ciclismo eroico nei tanti appassionati che si sono portati al via, prima a Scarperia, poi per quello ufficiale,Ciclotour 2014 (2) all’interno del Mugello Circuit. La pioggia, caduta insistente fino verso le 8.30, ha costretto gli organizzatori ad annullare, per motivi di sicurezza, il percorso lungo e quindi gli atleti provenienti da tutta Italia, si sono distribuiti su quelli di 60 e 90 chilometri, comunque belli da un punto di vista storico e paesaggistico, nonchè impegnativi tecnicamente. L’arrivo in Piazza dei Vicari, il Pasta Party finale a base di tortelli mugellani, insieme ad una doccia calda, ha reso spirito ed energie ai tanti cicloturisti.

Tanti i premi distribuiti anche quest’anno. Oltre a quelli a sorteggio individuali, riconoscimenti speciali sono andati alla società con un numero importante di atleti giunta da più lontano (GS Vigili del Fuoco Massa Carrara che ha ricevuto il premio “I Baroni di Zollaia”), a quella con più iscritti, Premio “Mukki Latte” (GS Poccianti), all’atleta più longevo al via, Franco Gatterelli, della Polisportiva La Bulletta, che ha ricevuto dal Sindaco di Scarperia e San Piero, Federico Ignesti, un bellissimo coltello prodotto in loco oltre ad un libro sulle bellezze del territorio. La vittoria del Ciclotour vero e proprio, “Premio Gastone Nencini”, è andato alla ACF Bessi Calenzano, che con 1890 punti ha dominato il premio, con una dedica speciale ad uno degli atleti simbolo della società scomparso di recente. A seguire l’Associazione Ferri Taglienti (1140 punti) e la Ciclistica il Regolo (870) a completare il podio di una premiazione riservata alle prime 15.

Ciclotour 2014 (1) E non finisce qui! Il Ciclotour Mugello si “allunga” di una settimana visto che, per chi avrà gambe e voglia, sabato 21 Giugno, primo giorno d’estate, verrà effettuato il Gran Tour Mugello in Bike, lungo 214 chilometri con praticamente tutte le più famose e importanti asperità del territorio, con assistenza e ristori al seguito, e aperto a tutti i ciclisti che dovranno solo registrare il proprio passaggio ai Totem utilizzando la Card del Distretto, che può essere richiesta alla delegazione UISP del Mugello o acquistata anche il giorno stesso. A tutti coloro che completeranno il percorso sarà rilasciato il Brevetto del Gran Tour ed un gadget. La partenza è prevista per le 7,30 davanti al totem di Borgo San Lorenzo e già ha dato l’adesione un folto gruppo di cicloturisti lombardi. Con la speranza che stavolta sia il sole ad accompagnare i cicloturisti impegnati sulle affascinanti strade del Mugello.

{lang: ‘it’}
Print Friendly