CASTAGNO D’ANDREA: Doppio appuntamento con l’arte di Diego Martelli e il pianoforte di Lonquich

Il piccolo centro di Castagno d’Andrea continua a regalare una sorpresa dopo l’altra in un’estate all’insegna della cultura. Dopo il primo concerto di ieri sera con il Quartetto di Fiesole che ha inaugurato la 33esima Edizione dell’Estate Musicale, si celebrerà domani, Martedì 2 Agosto, una delle giornate clou dell’intero programma culturale del Comune di San Godenzo. Presso i locali del Centro Visite del Parco Nazionale Foreste Casentinesi e Monte Falterona infatti, si svolgerà una serata dedicata al ricordo del critico d’arte Diego Martelli, con la proiezione del documentario di Duilio Ringressi “Diego Martelli – Ritratto dell’amico fedele di Macchiaioli e Impressionisti”. Al termine della proiezione seguirà un dibattito moderato dall’Avvocato Giuseppe Figna, che vedrà la partecipazione e gli interventi del Prof. Vittorio Quercioli e del Dott. Leonardo Ghiglia.

Al termine del dibattito presso il Bar caffè Falterona si svolgerà un ricco apericena (prenotazione 055.8375258 – 10 euro), in vista dell’atteso concerto di Alexander Lonquich che per il secondo appuntamento con l’Estate Musicale, dalle 21 delizierà il pubblico con le note del suo pianoforte all’interno della Chiesa di San Martino all’ombra dello splendido crocifisso di Pietro Annigoni. Come tutti gli altri appuntamenti della rassegna musicale estiva di Castagno, anche il concerto del grande pianista tedesco sarà ad ingresso gratuito. La manifestazione organizzata dall’Associazione Andrea del Castagno e dalla Parrocchia, con la collaborazione del Comune di San Godenzo e dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Firenze, grazie in particolar modo all’infaticabile ed entusiasta lavoro di Don Bruno Brezzi, riesce così anche quest’anno,  nonostante le sempre maggiori difficoltà per il mondo della cultura,sopratutto nei piccoli centri, a portare a Castagno grandi firme della musica internazionale.

Per l’occasione rimarrà aperta fino alle 21 anche la mostra “Pittori Macchiaioli tra ‘800 e ‘900” allestita all’interno del Centro Culturale Enrica Rainetti di Castagno d’Andrea. L’esposizione che completa la biennale dedicata ai Macchiaioli “Vita di una collezione, una collezione di vita”, curata dall’Avvocato Giuseppe Figna, continua a riscuotere enormi consensi dal numeroso pubblico che anche in questi ultimi due giorni è salito sulle pendici del Falterona per ammirare le 65 opere dei 30 allievi dei pittori Macchiaioli. Particolarmente apprezzati anche gli allestimenti dalla Firenze Laboratori Opera, oltre alla minuziosa ricostruzione di un salotto-studio dell’epoca che aiuta ad immergersi nell’ambiente in cui nascevano i capolavori che si possono ammirare, così come la presenza di numerose fotografie, documenti ed oggetti che in qualche modo inquadrano il periodo storico in cui vissero gli artisti.

I quadri dei vari Ghiglia, Nomellini, Galileo Chini, Ulvi Liegi, Tommasi e Corcos, per citare solo alcuni dei 30 artisti esposti al Centro Culturale Rainetti di Castagno d’Andrea, saranno visitabili ancora fino al 28 di Agosto.

{lang: ‘it’}
Print Friendly