CALDO: L’ENPA chiede lo stop di caccia e pesca per due mesi in Provincia di Firenze per le alte temperature





Troppo caldo, stop alla caccia e alla pesca: a chiederlo e’ l’Ente nazionale per la protezione degli animali della Provincia di Firenze. L’Enpa ha lanciato un appello alla Provincia per una moratoria di ”almeno due mesi” dell’attivita’ venatoria, la cui preapertura e’ prevista per il prossimo primo settembre a causa della perdurante ondata di calore e conseguente siccita’ e dell’incendio dei boschi. Dai dati e dalle continue segnalazioni arrivateci, spiega l’Enpa, ”gli animali selvatici sono allo stremo”. La mancanza di acqua e il deperimento della vegetazione spingono soprattutto ungulati, cinghiali, uccelli ad avvicinarsi ai centri abitati e alle zone coltivate per cercare cibo ed acqua. Inoltre, osserva l’ente per la protezione degli animali, il caldo fa aumentare in maniera esponenziale patologie legate alle infezioni da parassiti e insetti. La gravita’ della situazione e’ tale che, anche con un prossimo cambiamento delle condizioni atmosferiche, le difficolta’ per gli animali e per l’ambiente in cui vivono ”perdureranno fino alla fine dell’anno”. Per questi motivi Enpa chiede anche la sospensione della pesca nei fiumi e corsi d’acqua della provincia.

{lang: ‘it’}
Print Friendly