Borse contraffatte – Un giro di milioni di euro – Coinvolti imprenditori mugellani

Siamo sempre bravi a vedere le magagne in casa di altri e spesso non ci accorgiamo del sudicio che abbiamo in casa propria. Il pre giudizio che i cinesi siano solo falsari, contraffattori di famose griffe, è ormai un luogo comune. Ma anche noi italiani, a quanto pare, non siamo da meno.

Una vera e propria organizzazione che avrebbe imitato alla perfezione anche la mitica borsa Birkin di Hermes, uno degli oggetti del desiderio delle signore-bene. E avrebbero messo in piedi un giro d’affari da milioni di euro, proponendo a prezzi comunque non proprio alla portata di tutte le tasche (18mila euro) oggetti di moda falsi che, se veri, hanno un prezzo di centinaia di migliaia di euro.

Sequestrati 147mila pezzi per un valore allo smercio di vari milioni di euro. Tutto è cominciato dai controlli a un venditore: aveva oggetti imitati alla perfezione, di alta fattura. Un commercio che si sviluppava, secondo le accuse, tra Toscana e Lombardia. A Milano era stato organizzato un vero e proprio showroom. Sette le persone finite agli arresti domiciliari. Si tratta di pellettieri artigiani toscani e in particolare del territorio del Mugello.
La mente di questo giro extralusso, secondo la Guardia di Finanza , era un uomo di Borgo San Lorenzo che aveva contatti con altre pelletterie della zona e di Firenze.


Due le persone indagate di Borgo San Lorenzo, due di Vicchio e due di Firenze. Queste persone sono tutte agli arresti domiciliari con l’accusa di contraffazione di famose griffe come Hermes, Louis Vuitton, Chanel, Balenciaga, Gucci, Prada, Cavalli e Céline.

 

L’inchiesta, coordinata dal pm Ester Nocera di Firenze, è denominata ‘Himalayan’. Tredici in tutto le ordinanze di perquisizione che hanno interessato cinque abitazioni, quattro opifici di produzione, confezionamento e stoccaggio di prodotti di pelletteria di alto pregio.

Secondo le indagini della GdF facoltosi acquirenti sono disposti a spendere cifre importanti per prodotti falsi ma di alta manifattura italiana, cioè molto simili agli originali.

{lang: ‘it’}
Print Friendly