Borgo San Lorenzo – Iniziata la Festa di Liberazione

A Borgo San Lorenzo ha preso il via la 27° edizione della Festa di Liberazione, che offre come sempre  tantissimi appuntamenti: ogni sera potremo assistere a concerti dal vivo nella zona della birreria, oppure ballare il liscio, anche questo live, sulla pista dei bastioni; non mancheranno i dibattiti, le performance teatrali e le presentazioni di libri, oltre al ristorante sempre aperto con specialità mugellane, pizza, cene etniche e piatti vegani.

 
Sabato 22  il cineasta Giovanni Cioni  presenterà il romanzo “Maldifiume” di Simona Baldanzi.

 

Non mancheranno i dibattiti: lunedì 24 si parlerà di “Non una di meno”, un movimento molto attivo anche in Mugello, martedì 25 è in programma il dibattito “La sinistra e il lavoro”, mercoledì 26 verrà affrontato il tema “Sanità, welfare e diritti dei cittadini”, sabato 29 sarà l’occasione per fare il punto sui rifiuti e le buone pratiche per gestirli, e domenica 30, in una serata completamente dedicata all’Africa, dal menù etnico allo spettacolo di Mohamed Ba, alla musica dei Singi Kaffo, sarà l’occasione per parlare di migrazioni e ospitalità.

 

 Fra gli eventi che si svolgeranno nella zona birreria “Iskra” segnaliamo Jail Birds il 22, SSSR il 23, le atmosfere musicali e visive e le suggestioni tropicali e groove, le melodie ed arrangiamenti dal sapore vintage e internazionale degli Aquarama  il 24, Il divertentissimo Pavarugo con i dilettanti allo sbaraglio il 25, I3Mendi con le loro cover italiane degli anni 60/70  il 2), American Breakfast e  Esercito Ribelle il 27,  La Canaglia e Zeronauta il 28, il rock agricolo dei Quarto Podere il 29, per concludere il 30 con un nuovo spettacolo di Mohamed BA, seguito dalla musica afro dei Singi Kaffo, che suoneranno con lo stesso Ba e Leonardo Parisio per concludere con una festa nella festa.

 

Mohamed BA torna in Mugello con “Viaggio nelle memorie della famiglia operaia”.  In questo nuovo spettacolo l’attore ci guida alla riscoperta del canto delle sirene che ha ritmato la vita di milioni di lavoratori italiani nel dopoguerra: l’artista ripercorre la storia recente, iniziata dopo la liberazione dal nazifascismo, e ci dimostra come il sistema capitalistico abbia messo in atto delle sovrastrutture che uccidono i nostri desideri autentici per crearne altri, allo scopo di alimentare se stesso dandoci l’illusione di trovare la felicità attraverso la ricerca dei beni materiali.
Il grande attore senegalese sarà accompagnato dalla chitarra e la voce di Leonardo Parisio.

 

Oltre ai concerti, tutte le sere ballo liscio con le migliori orchestre , da Venus e Montuschi Folk a Elisa e le brillanti note a Luca e Cinzia, Alberto Fox, Luca Lux, il Duo Perla e Marina, Liscio Simpatia e l’orchestra spettacolo Franceschi.

 

Per gli amanti della cucina non mancheranno le specialità mugellane, dai tortelli alla carne alla brace, ma anche piatti vegani e pizza cotta a legna tutte le sere, senza dimenticare le cene a tema: pesce, fritto, cucina peruviana eafricana. Sabato 29, come sempre, pranzo sociale a € 14 dall’antipasto al dolce.

 

Dieci serate al Foro Boario di Borgo San Lorenzo da passare in compagnia, godendosi il fresco, ascoltando buona musica e riflettendo sui problemi di più stretta attualità!

 

Per tutte le info e il programma: https://www.facebook.com/RifondazioneComunistaZonaMugello/

{lang: ‘it’}
Print Friendly

Speak Your Mind

*