BORGO SAN LORENZO: Dopo l’Otello arriva Rocco Papaleo a raccontare il “suo sud”





La stagione teatrale al Giotto di Borgo San Lorenzo non poteva iniziare meglio: tutto esaurito per Massimo Dapporto e Maurizio Donadoni con l’“Otello” portato in scena il 22 novembre. E a calcare il palcoscenico borghigiano martedì 4 dicembre (ore 21,15) sarà un altro big, Rocco Papaleo col nuovo spettacolo “Una piccola impresa meridionale bis”.

Dopo Basilicata coast to coast, Rocco Papaleo torna a raccontarci il Sud, il suo Meridione, visto con gli occhi di chi ha lasciato la sua terra senza mai dimenticarla o, peggio, rinnegarla. Da I laureati, passando dal più recente Sanremo dello scorso anno, Papaleo è diventato personaggio positivo a tutto tondo, familiare, accogliente, mai invadente. Papaleo canta, e anche bene, con enfasi, vigore e passione. Questa Piccola impresa meridionale bis è teatro-canzone di stampo gaberiano, parole e musica che s’intrecciano in un unico racconto: storie buffe e ridicole come romantiche e poetiche “perché la gente ha bisogno di commuoversi”. Le persone sono viaggi, alcuni brevi, ma non meno importanti, altri lunghi, difficili, avventurosi e tortuosi. Ogni viaggio merita di essere fatto: “Il teatro ha la forza del presente, è mentre sta accadendo, è vivo e in vista. E ha bisogno di una cosa sola: della vita. Per questo la vita ha bisogno del teatro”.

Biglietto intero 15 euro, ridotto 13 euro, ridotto per studenti sotto i 26 anni 9 euro.

Le riduzioni si applicano agli over 65, ai soci Unicoop, ai soci dell’Accademia degli Audaci, ai possessori della tessera della biblioteca comunale e agli abbonati alla stagione del Teatro comunale Giotto di Vicchio.

Per maggiori informazioni: biblioteca comunale, tel 055 8457197.





{lang: ‘it’}
Print Friendly

Trackbacks

  1. […] altro big, Rocco Papaleo col nuovo spettacolo “Una piccola impresa meridionale bis”. Dopo […] Vai alla fonte Filed in: News Tags: Borgo San Lorenzo, Massimo Dapporto, Maurizio Donadoni, Rocco […]