BORGO SAN LORENZO: Arrestata dopo minacce a titolare Mugello Bike

Una donna di 33 anni di San Piero a Sieve, verso le 15.30 di ieri si è recata a Borgo San Lorenzo (FI)  presso il negozio di biciclette  Mugello Bike ove a seguito di un alterco scaturito per trascorsi problemi lavorativi, ha aggredito il titolare dell’esercizio commerciale colpendolo ripetutamente con calci e pugni. Solo la presenza di alcuni clienti prontamente intervenuti per allontanare la donna ha scongiurato il rischio di conseguenze più gravi tenuto conto che la donna aveva già impugnato un coltello multiuso tentando di colpire al petto lo sventurato commerciante.

L’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Borgo San Lorenzo ha consentito di fermare definitivamente la donna che all’arrivo dei militari si presentava ancora aggressiva ed in stato di palese alterazione tanto che è stata sorpresa mentre sferrava un pugno al volto dell’uomo tanto da rompergli gli occhiali. Dalla ricostruzione dei fatti è stato possibile appurare che l’autrice dell’aggressione, era stata in passato una dipendente del negozio di biciclette e che a maggio, alla scadenza del contratto sarebbe stata licenziata. Da allora sarebbero stati numerosi gli episodi nei quali la donna si sarebbe recata presso la Mugello Bike per recriminare sull’accaduto ed insultare il suo ex datore di lavoro. Nella giornata di ieri la ex dipendente ha deciso di passare per le vie di fatto portandosi addirittura un coltello al seguito della lunghezza complessiva di 18 cm che ha tentato di adoperare nel corso della colluttazione che inoltre ha causato ingenti danni anche ad alcune biciclette in esposizione. Il Pronto soccorso dell’ospedale di Borgo San Lorenzo ha refertato 7 giorni di prognosi per lo sventurato titolare che ha riportato diverse abrasioni e contusioni su tutto il corpo. Per quanto accaduto la donna è stata tratta in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni personali aggravate, danneggiamento e minaccia ed è in attesa di essere processata per direttissima presso il Tribunale di Firenze.

{lang: ‘it’}
Print Friendly