Bikemood – Notizie pratiche – L’allineamento del forcellino

Il corretto allineamento del forcellino di una bicicletta è importante per cambiare marce in maniera precisa.

Il forcellino è il componente che sta fra il telaio e il cambio: nasce per evitare che un eventuale colpo si trasferisca al telaio con conseguenze allo stesso. E’ quindi molto “morbido” per potersi piegare (o anche rompere).

Un forcellino può piegarsi quando prende un forte colpo, ad esempio quando la bici cade sul fianco del forcellino stesso, oppure quando un ramo entra fra i raggi e colpisce la gabbia del cambio. A volte anche biciclette nuove hanno spesso forcellini disallineati.

Se il forcellino si piega, il cambio si disallinea rispetto al pacco pignoni e quindi il cambio non lavorerà più correttamente. Per terminare il giro si può cercare di raddrizzarlo anche a mano per cercare di farlo tornare nella posizione più dritta possibile. E’ poi consigliabile, una volta a casa, farlo tornare alla posizione corretta.

È assolutamente inutile regolare il cambio con il forcellino piegato.

Esistono attrezzi in commercio, come ad esempio Park Tool DAG-2.2 per regolare il forcellino in modo semplice e preciso. Con questi strumenti, per prima cosa, si verifica l’allineamento dei forcellini e nel caso non  fossero allineati è un ottimo attrezzo per raddrizzarli correttamente.

Ecco due semplici istruzioni per usarli in modo corretto.

1- Installare la ruota nel telaio. Assicurarsi che il cerchio sia correttamente centrato nel telaio.
2- Svitare completamente la vite che unisce il deragliatore del cambio posteriore al forcellino. Quindi rimuovere il deragliatore.

3 – Avvitare al forcellino lo strumento nel foro di montaggio del deragliatore del cambio posteriore.

4 – Allentare la manopola (RIF.1) dell’indicatore (RIF.4) e iniziare a spostare tutto il DAG -2.2 e la staffa (RIF.7) che trattiene l’indicatore (RIF.4).
Arrivare a posizionare il tutto in modo che la punta dell’indicatore (RIF.4) vada a contatto con il bordo esterno del cerchione (posizione A a ore 03.00). Dopo di che serrare la manopola dell’indicatore (RIF.1).

5 – Dopo aver preso misure in posizione A (ore 03.00) spostare il DAG-2.2 di 180 gradi verso la posizione C (ore 9.00) mantenendo la manopola dell’indicatore (RIF.1) ben serrata

6 – Spostare la staffa (RIF.7) che tiene l’indicatore (RIF.4) al bordo esterno del cerchione. Sela punta dell’indicatore (RIF.4) è entro i 4 mm dal bordo del cerchione, il forcellino è allineato orizzontalmente.
Se la punta dell’indicatore (RIF.4) è di 4 mm o più lontano dal bordo, o se l’indicatore (RIF.4)  preme contro il bordo del cerchio, il forcellino è disallineato.

Per allinearlo, basta usare la barra  lunga dello strumento come leva per raddrizzare forcellino.

7 -Ritornare in posizione A (ore 03.00) e ripetere tutte le operazioni di allineamento dall’inizio come se fosse la prima volta. Quindi svitare manopola (RIF.1) riprendere la misura precisa e rifare tutte le varie operazioni già spiegate sopra. Ripetere il controllo e l’eventuale piegatura tra le posizioni A e C (ore 03.00 e ore 09.00) fino a che la distanza dell’indicatore (RIF.4) sia identica o comunque inferiore a 4 mm.

8 -Dopo aver raggiunto il corretto allineamento orizzontale, tenere l’indicatore (RIF.4) nella stessa posizione e ruotare nella posizione B (ore 06.00). Ripetere le stesse operazioni già eseguite per allineamento orizzontale anche per l’allineamento verticale (ore 06.00 e ore 12.00).

9 -Infine controllare che tutte e 4 le posizioni siano allineate.

 

 

Paolo Zavattoni

www.bikemood.it
facebook: bikemood.it
canaleyoutube: bikemood

{lang: ‘it’}
Print Friendly