BASKET: I Golden State rivoluzionano lo stile. Arriva la maglia a maniche lunghe

goldenstateI Golden State Warriors stanno per rivoluzionare la Nba, almeno a livello di immagine e di marketing, perchè il 22 febbraio inaugureranno una maglietta con le maniche, come ha rivelato il ‘San Jose’ Mercury News’. La maglietta gialla coprira’ fino a meta’ del bicipite, con un tessuto che si adattera’ alla pelle. Il debutto avverra’ il 22 febbraio nella partita che la squadra di Oakland, giochera’ in casa contro i San Antonio Spurs. “Era il momento giusto e la squadra giusta”, ha scritto il quotidiano citando Lawrence Norman, vicepresidente del dipartimento di basket, della tedesca adidas che veste tutte le squadre della Nba. “E soprattutto e’ la citta’ giusta. Quando si lancia qualcosa di tanto innovativo come questo, perche’ non farlo nella zona piu’ innovatrice degli Stati Uniti?”, ha aggiunto Norman riferendosi alla California. L’azienda di abbigliamento sportivo assicura che la maglietta e’ il 26 percento piu’ leggera di quella tradizionale senza maniche, e’ stata realizzata con il 60 percento di materiale riciclato e il tessuto che aderisce al braccio permette una mobilita’ completa all’atleta. Dopo circa 10 minuti dell’incontro in cui l’Adidas ha presentato l’innovativo passo verso la maglietta con le maniche, il co-proprietario dei Warriors, Peter Guber era gia’ convinto. “‘Wow!'”, ha detto Guber nella riunione dell’agosto 2011. “E’ stato un cambiamento molto profondo. E penso che se l’Adidas ha presentato a noi questa novita’, dandoci la possibilita’ di essere il primo club a fare questo, dimostra la nostra volonta’ di essere innovativi”. I Warriors saranno la prima squadra, nell’era moderna dell’Nba a giocare con qualcosa di diverso da una canotta. Golden State fara’ il suo debutto con le nuove divise il 22 febbraio in casa contro i San Antonio Spurs, e potra’ indossare le innovative maglie anche l’8 marzo contro Houston e il 15 marzo contro Chicago. Se Adidas traccia la sua strada il nuovo look potra’ essere un trend in crescita. La nuova maglia e’ meno di una T-shirt che potrebbe essere la prossima fase dell’evoluzione dell’abbigliamento da basket. Il nuovo abbigliamento e’ chiamato ‘adizero NBA short sleeve uniform system’ e adidas punta su un matrimonio rivoluzionario tra prestazioni ed estetica. Le maniche sono realizzate con un tessuto elasticizzato che si avvolge a 360 gradi intorno alla spalla per garantire la gamma completa di movimenti, perche’ chiunque abbia giocato a basket sa come la manica di una maglietta sia in grado di interferire con il gioco. I Warriors e Adidas, fornitore ufficiale delle divise Nba dal 2006, hanno lavorato insieme per piu’ di un anno per far nascere questa innovazione. Molti giocatori hanno provato le nuove maglie durante la offseason, dando un feedback positivo dopo le prove. L’unica domanda che rimane e’ come accoglieranno i tifosi la novita’. Ma questa nuova maglia e’ stata progettata avendo bene in mente i tifosi. La ragione di avere una maglia con le maniche permette alle persone di rappresentare la loro squadra anche in altre occasioni. A differenza di calcio, baseball e football, infatti, le divise da basket sono limitate, dal punto di vista della moda, perche’ sono senza maniche. Le “maglie swingman’ costeranno circa 110 dollari, circa 40 dollari in piu’ delle repliche tradizionali. Le versioni autentiche avranno un prezzo di 300 dollari. Entrambe saranno disponibili per il pre-ordine sul sito dell’Nba e dei Warriors a partire da lunedi’. Golden State e’ gia’ nella top 10 delle vendite e se i fan accoglieranno con entusiasmo la nuova maglia, per la franchigia potrebbe essere una vera manna ‘economica’. Nel 1985 ci fu l’occasione per una uniforme innovativa con Patrick Ewing. La stella di Georgetown era nota per aver indossato una T-shirt sotto la maglia, scatenando la moda. Ma la Nba non ha permesso e continua a non permettere ai giocatori di indossare maglie a maniche corte sotto la canotta. Cosi’ si e’ lavorato per fare una maglia con le maniche, anche se ci sono voluti 28 anni per farlo. “E’ un passo avanti unico per il nostro prodotto”, ha detto Sal LaRocca, vice presidente esecutivo della Nba merchandising. “C’e’ sempre una spinta, in ogni azienda di abbigliamento sportivo, a continuare ad innovare e migliorare. Ci sono stati continui sviluppi in termini di prestazioni sportive e le squadre investono milioni di dollari nella fornitura di cose che aiutano i giocatori ad avere un rendimento migliore”. Questa tendenza ha ispirato Adidas a lavorare su una manica corta un paio di anni fa.

{lang: ‘it’}
Print Friendly