BARBERINO: Si aprono stasera i quattro giorni piu importanti dell’anno. Comincia il CantàMaggio





CANTAMAGGIO 2013Inizia stasera l’edizione 2013 del Canta’ Maggio di Barberino di Mugello, la tradizionale manifestazione che fino a domenica 26 Maggio, animerà vicoli e piazze del centro mugellano.

La manifestazione arriva dopo lo straordinario prologo vissuto nel fine settimana appena concluso all’interno della cornice di Vivilosport a Borgo San Lorenzo, dove il Canta’ Maggio si è presentato. Nello spazio gestito dallo Spritz Bar e dalla Pro Loco di Barberino sono infatti andate in scena dimostrazioni di tiro alla fune oltre alle esposizioni di alcuni modelli di carretti e delle botti, simboli delle prove del palio barberinese.

Il Canta’ Maggio tornerà così ancora una volta a rievocare la festa popolare della tradizione contadina, reinterpretata dall’entusiasmo giovanile del Comitato Canta’ Maggio che da nove anni ha ridato vista all’evento nella veste che oggi conosciamo, vivacizzata dai giochi per l’assegnazione del Palio in cui protagonisti sono i 5 rioni del paese: Rione La Pesa, Rione Giudea, Rione Centro Storico, Rione Badia e Rione Girandola.

Confermato in linea di massima il programma delle ultime edizioni, sempre ricche di successi. Tre gli elementi principali: i giochi per l’assegnazione del Palio del Canta’ Maggio; le serate di animazione organizzate dai vari rioni; la festa conclusiva, prevista per la domenica, con la partecipazione dei gruppi di maggiaioli locali.

L’edizione 2013 si aprirà quindi stasera Giovedì 23 Maggio, a partire dalle 20 con le prime tre gare dimostrative fuori dalla competizione del palio, ovvero la corsa dei ciuchi, la gara della sfoglia e “Lo chiamavano Trinità”. A seguire in programma la serata di animazione nel Rione la Pesa (Giardini Viale Gramsci). Il programma continua poi domani Venerdì 24 a partire dalle 19.00 nel rione Centro Storico (Piazza Cavour) con il primo gioco per l’assegnazione del palio, ovvero la “Gara del Martinaccio”. Dalle 22.00 circa lo spettacolo continua con il secondo gioco per l’assegnazione del palio nel rione Girandola ovvero “il Tiro alla Fune femminile” ed a seguire la serata di animazione nel rione Girandola (Via san Francesco). Il programma continuerà poi Sabato 25 a partire dalle 10.30 con la presentazione dei “Carretti allo Sterzo” presso il Rione Badia (Via della Libertà) ed alle 14.30 circa til erzo gioco per l’assegnazione del palio nel rione la Pesa con “Le botti in piana”.  Alle 16.00 circa quarto gioco per l’assegnazione del palio nel rione Badia con “i Carretti allo Sterzo” ed a seguire aperitivo e animazione nel rione Badia. Conclusione della giornata alle 21.00 circa con il quinto gioco nel rione Giudea  “il Tiro alla Fune maschile” e serata di animazione nel rione Giudea (Via Buozzi).

Domenica 26 Maggio nella mattinata sveglia nei rioni con i Cavalieri del Lago e Maggiaioli. Alle ore 14:00 il gioco finale con “La corsa coi sacchi” nel rione Centro Storico (Piazza Cavour) ed alle 15:30 la premiazione finale. In serata festa conclusiva con Andrea Cini D-Jecks.

cantamaggio barberino “Questa festa rappresenta tutto il paese – spiega Sara Di Maio, membro rappresentante dell’Amministrazione comunale all’interno del Comitato Cantà Maggio – una festa che non solo è di Barberino ma è fatta dai barberinesi e per questo assume un carattere di grande importanza per tutta la comunità. L’Amministrazione sostiene quindi il Cantà Maggio con un proprio rappresentante nel Comitato organizzatore anche e sopratutto per questo particolare significato di partecipazione popolare che assume e che ne testimonia la ricchezza associativa del paese”

Nella giornata di Domenica si svolgeranno inoltre “L’anima del ‘Maggio”, il Mercato del Cantà Maggio e mercatini vari nei rioni del paese; “Lo Sbaracco”, con i commercianti barberinesi che terranno i negozi aperti con tante sorprese; “La Sfilata dei Maggiaioli”, ovvero la vera tradizione del Maggio con canti e stornelli nei vari rioni in giro per il paese; “Il Maggio solidale”, con stands di associazioni barberinesi che presenteranno la loro attività e faranno raccolta fondi.

Barberino di Mugello si prepara quindi a quattro giorni di festa aprendo le porte del proprio paese e della sua tradizione anche a tutti coloro che vorranno scoprirla.

{lang: ‘it’}
Print Friendly