BARBERINO: Settantenne muore intossicato. Grave anche la moglie





piazzabarberinoUn uomo di circa 70 anni è morto nel suo appartamento, nel centro di Barberino del Mugello, a causa di un’intossicazione dovuta a esalazioni di monossido di carbonio. La moglie si trova ricoverata nell’ ospedale di Careggi, a Firenze, in gravi condizioni. Sul posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e personale del 118. In base ai primi rilievi, le esalazioni sarebbero fuoriuscite dalla canna fumaria di una stufa. A dare l’allarme, questa mattina, la figlia della coppia, preoccupata perché i genitori non rispondevano al citofono. Con l’aiuto di un vicino la donna ha rotto il vetro di una finestra ed è entrata nell’abitazione, trovando i genitori sul letto, al piano superiore dell’abitazione, privi di conoscenza. I sanitari del 118 hanno tentato inutilmente di rianimare l’uomo. Il pm di turno ha disposto l’autopsia sul cadavere e accertamenti nell’abitazione, condotti da personale tecnico dei vigili del fuoco e dai carabinieri della compagnia di Borgo San Lorenzo.

{lang: ‘it’}
Print Friendly