Barberino di Mugello celebra la Giornata della Memoria

giornata della memoriaIl Comune di Barberino si prepara per il Giorno della Memoria ed organizza due interessanti iniziative legate al ricordo della Shoah, rivolte in particolare agli studenti delle scuole.

Il programma si aprirà infatti il Martedì 26 Gennaio quando presso il Teatro Corsini sarà in scena, in orario mattutino ed ingresso riservato proprio alle scuole, lo spettacolo “L’albero della Memoria”. Quello proposto è un progetto teatrale che unisce diverse arti e strumenti comunicativi: prima di tutto la scrittura di Anna Sarfatti, che con il suo libro omonimo ha ispirato lo spettacolo stesso, le illustrazioni di Giulia Orecchia, la voce e la musica di Letizia Fuochi e Francesco Cusumano e l’esperienza di Catalyst nel teatro per le nuove generazioni, con l’obiettivo di trasmettere e far riflettere i giovani spettatori sulle recenti tragedie del nostro passato in un modo delicato e poetico.

Il giorno successivo, mercoledì 27 Gennaio, in occasione proprio del Giorno della Memoria, partiranno le proiezioni del film “I labirinti del silenzio” del regista italo tedesco Giulio Ricciarelli. Il film, selezionato per rappresentare la Germania ai premi Oscar 2016 per il miglior film straniero, racconta i giorni in cui i tedeschi hanno scoperto gli orrori dei lager nazisti e hanno dovuto iniziare a fare i conti con quella terribile esperienza. Tra il silenzio benevolo delle vittime e quello “interessato” di alcune istituzioni di primo piano immischiate in un complotto per coprire i crimini dei nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale, il film si ispira a fatti realmente accaduti, ma poco noti come quelli che portarono la Germania alla scoperta della vera realtà di Auschwitz. Una ricostruzione storica accurata accompagnata da una narrazione potente ed emozionante ed una regia profondamente coinvolgente.

Le proiezioni al Teatro Corsini saranno: Mercoledì 27 gennaio (ad ingresso eccezionalmente gratuito nel Giorno della Memoria), Venerdì 29 gennaio e Domenica 31 gennaio sempre alle 21.15

 Siamo felici di poter promuovere iniziative volte alla diffusione di una memoria condivisa come queste – ha spiegato l’assessore alla cultura del Comune di Barberino Fulvio GiovannelliLa data del 27 gennaio ricorda il giorno del 1945 in cui le truppe sovietiche arrivarono a Auschwitz, abbattendo i cancelli del campo di concentramento nazista. Una data importante per i giovani e per il ricordo di quei fatti perchè è attraverso il passato che si costruisce il presente ed il futuro. Una data –conclude Giovannelli – che mette in risalto il valore etico e morale della persona e del rapporto relazionale tra gli esseri umani, un valore imprescindibile da cui costruire il futuro”.

il programma per questa Giornata della Memoria si inserisce nel quadro delle iniziative culturali “I conflitti della memoria”, promosso quest’anno dal Comune di Barberino.

 

Tutte le info sugli eventi su www.comunebarberino.it

{lang: ‘it’}